Ricordiamoci di essere cristiani

«O cambiamo il senso impresso alla storia o sarà la storia a cambiare noi».

 

«Se non apriamo le nostre case, compresa la casa più intima, che è il nostro animo, siamo solo uomini di cartone».

 

«Tutti noi abbiamo bisogno di liberarci dagli orpelli anche nobili, compresa certa cultura che diventa solo un orpello se non ci aiuta a favorire il contatto. Troppo facile inginocchiarci di fronte a un crocifisso: Cristo ha pagato per noi 2000 anni fa, oggi quelli di fronte a cui bisogna inginocchiarsi sono quelli che soffrono, gli immigrati, i senza casa, i ragazzi persi nella droga, gli emarginati».

 

«Ma cosa più esserci di più importante dell’accoglienza? Vorrei ricordare ai cattolici, e io sono tra questi, di ricordarsi più spesso di essere anche cristiani. Il vero tempio è la comunità umana».

 

(Ermanno Olmi alla Mostra del Cinema di Venezia)